Corri per Medici Senza Frontiere

Sulle strade di Villa Pamphili a Roma l’8 ottobre

Chiunque ha avuto a che fare con la sanità pubblica sa che ci sono quel tipoCorri per medici Senza Frontiere.png di dottori. No non quelli che ti maltrattano, quegli altri, quelli nati per fare il medico. Sono fortune ad incontrarli, e non ci sono soldi per pagarli. Anzi, con i soldi forse non li incontri, e sono più bravi, quasi sempre, degli altri. O sono degli stakanovisti, invisi a tutto il reparto, abituati a dire la verità in faccia senza paura per poi fare miracoli con bisturi, oppure delle compassionevoli figure che si aggirano per il pronto soccorso con lo stetoscopio al collo fino a tarda sera e poi di nuovo montano la mattina, con una parola buona anche per chi non la meriterebbe. A volte sono anche dei timidi, arrossiscono se fai loro un complimento, e soprattutto non rimproverano. Uno di questi è Sandro Petrolati dirigente cardiologo al San Camillo, nel tempo libero corre perché ne comprende i benefici per il suo cuore, perché gli piace Roma e la spettacolare Villa Pamphili, e perché ha fatto della corsa un’occasione di ulteriore aiuto per gli altri.

Dobbiamo a lui l’organizzazione della quarta edizione di “Corri per Medici Senza Frontiere” . “Siamo un’associazione di Medici  che si impegna per aiutare gli altri – ci dice Petrolati – tutto quello che raccoglieremo lo devolveremo interamente in beneficienza, per le spese abbiamo infatti cercato degli sponsor”.

Quindi  Domenica 8 ottobre alle 10.00 tutti pronti per la maratona. L’appuntamento è al punto jogging (piazzetta del Bel Respiro). C’è una gara da 7,5 Km e una non competitiva da 2. Il costo di iscrizione è di 10 euro.  Ci si può iscrivere anche il giorno stesso della gara fino  a mezz’ora prima della partenza, ricevendo dei gadget di partecipazione.

“Io corro per passione, correre rappresenta per me uno stile di vita, ed è la migliore delle terapie: voglio essere un modello per i miei pazienti per far capire loro quanto è importante stare bene fisicamente e psichicamente”. “Correre o camminare aiuta a prevenire malattie metaboliche, osteoarticolari, psichiche, in più, in alcuni casi, come quello della nostra piccola maratona, aiuta a sentirsi una parte di qualcosa di costruttivo e più grande”.

Attualmente le persone iscritte sono 600 “ma alla fine parteciperanno 700, 750”. Ad attirarle anche la stessa Villa Pamphili. “Per quelli che frequentano i parchi, anche nel resto del mondo, come me, posso dire che rappresenta un vero paradiso della natura in città, si presta meglio per attività di jogging e del running”.

Tutto il denaro raccolto ricordiamo andrà a Medici Senza Frontiere, premio nobel della Pace con progetti in molti paesi nel mondo.

Quest’anno la maratona ospiterà uno stand di ALICE ONLUS, Associazione per la Lotta all’Ictus Cerebrale e avrà il sostegno di VIVIBISTROT, del FORNO MARCHETTI, della palestra “LUNGOTEVERE FITNESS”, IL PESCATORIO che contribuirà ai premi di categoria.   Premi anche dall’agenzia di viaggi H24 TRAVEL. Pierluigi Cruciani, il titolare, una persona particolarmente attenta a queste iniziative, affianca i medici con l’umanità che lo contraddistingue in questa esperienza, ma anche nel suo lavoro. Non a caso l’agenzia ha ricevuto numerosi riconoscimenti nel turismo proprio per l’impegno profuso, ben oltre l’attività di mera “impresa”.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...