Il sentiero della memoria

un post di un carissimo collega, il più grande inviato che per una volta ricorda le strade in cui è nato

Amarcord

Adesso è un quartiere cult, ma ai miei tempi il Pigneto era periferia profonda. Ci sono nato, ma mancavo da molti anni. E’ stato emozionante, come fare un salto a ritroso nel tempo. Ho ritrovato tutti i luoghi dell’adolescenza, quasi un percorso sul sentiero della memoria. Ho rivisto la casa al pianterreno dove ho visto fisicamente la luce, perchè a quei tempi si nasceva in casa: ho anche corretto i ricordi, non era il numero 8 ma il 28 ed è proprio all’angolo con via Grosseto. Proprio dall’altra parte della strada, la prima casa nostra, in via Ascoli Piceno. Poi sono andato al Palazzone dove sono cresciuto: una “città” di cinquemila abitanti, talmente tanti che ci siamo ritrovati in tre alla Rai, la grande fontana dove giocavamo e fuori la fontanella del “Ferroviere”, intatta. Non c’è più la pasticceria preferita e il negozio di alimentari è diventato di proprietà araba. Davanti la…

View original post 207 altre parole

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...