Citerna, splendido paesino in provincia di Perugia,  inserito tra i Borghi più belli d’Italia, ospita l’8 e il 9 ottobre prossimi, la 17^ edizione della “Bisaccia del Tartufaio – Sapori e Saperi della Val Tiberina”, manifestazione nata con lo scopo di valorizzare i prodotti di nicchia del territorio che trovano nel tartufo il loro rappresentante più nobile. Lungo tutto il centro storico del Borgo saranno distribuiti circa 35 espositori che offriranno al pubblico i loro prodotti: sono ammessi a partecipare soltanto aziende e produttori artigianali  provenienti, quasi esclusivamente, dall’Alto Tevere. Il nome che gli organizzatori hanno voluto dare alla rassegna nasce da quell’umile contenitore, la “bisaccia”; una tracolla di pelle o stoffa che serviva ai viandanti per trasportare derrate alimentari povere, come pane e formaggio,  da consumare nel viaggio. Il Tuber magnatum e le altre varietà del tartufo sono conosciute fin dai romani e la ricerca di questa specialità gastronomica prosegue fino ai nostri giorni. Il tartufaio che partiva al mattino con nella bisaccia un po’ di pane e formaggio sperava sempre di riportarla piena di tartufi. La rassegna culturale-enogastronomica che  si svolge a Citerna ha lo scopo di valorizzare, oltre al tartufo, i vari prodotti del bosco, dei campi e le attività artigianali ed artistiche del territorio. Durante la manifestazione, tra gli stand degli espositori si potranno gustare prodotti tipici come tartufo, vinsanto, miele, formaggi, vini, noci, castagne e molti altri, che saranno a disposizione di tutti i presenti. Molti gli eventi che arricchiranno queste due giornate: non mancheranno, infatti, dibattiti, lezioni di cucina, show cooking e momenti ludici, come la tanto attesa “Caccia al Tartufo” che vedrà impegnati  alcuni personaggi famosi, coadiuvati da veri tartufai, nella ricerca del tartufo presso la tartufaia Bianconi, nei pressi del paese.
La manifestazione, proposta dall’amministrazione comunale e dalla Pro Loco di Citerna, gode del patrocinio della Provincia di Perugia, dell’Accademia Italiana Gastronomia Storica e dell’Accademia Italiana Arte Bianca Gastronomica. I ragazzi delle scuole del territorio tartufosi cimenteranno nella preparazione di prodotti di arte bianca (ciacce, pizze, panini, ecc.) coadiuvati e guidati da Rossanina Del Santo, esperta dei problemi dell’alimentazione. Dopo questa esibizione si svolgerà una vera e propria competizione tra giornalisti e addetti ai lavori per la preparazione della pizza che potrà essere seguita dal pubblico presente. Una commissione di sindaci  stabilirà il vincitore della gara dei pizzaioli. Concluderà la serata un grande spettacolo nella piazza alta del pese che vedrà esibirsi sul palco un gruppo di musicisti locale, un rapper, un cabarettista imitatore di livello nazionale, Fabio Fabbri, e la show girl Stefania Cento. Il programma proseguirà la domenica con la sfilata degli Arcieri storici che si sfideranno nel pomeriggio per la conquista del “Palio della Bisaccia”. Farà seguito un gara tra due grandi scuole di cucina, la pugliese e l’umbro-aretina che vedrà impegnati, per la squadra pugliese, Nunzia Bellomo e Palma Donofrio, coordinate da Sandro Romano e, per quella locale, Alessia Uccellini e Sara Barbara Guadagnoli, coordinate da Augusto Tocci, autore, tra l’altro del libro “Vita da Gnomo” che verrà presentato al termine dell’esibizione. Un particolare riconoscimento verrà consegnato alla memoria del professore Mario Giorgio Lombardi, Governatore Generale dell’Accademia di Gastronomia Storica, nativo di Citerna, che tanto ha dato alla cultura enogastronomica e non solo, che ha fortemente voluto questa manifestazione nella sua terra natia. Dopo la cena a cura della pro loco con prodotti del territorio, la manifestazione si concluderà al teatro Bontempelli dove, alle ore 21,30,  sarà presentato uno spettacolo di burattini VIETATO ai minori.

Regalaci un sorriso!
0

A proposito dell'autore

Post correlati

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Resta aggiornato su storie, viaggi ed eventi... Sulla Strada