porcellane copenaghen
Questa è proprio una favola. E’ la storia di come la porcellana arrivò a Copenhagen per diventare reale. Tutto merito di una regina nel 1775 che diede il via a 240 anni di passione per la qualità e il design.
Un vero prodotto da sangue blu fin dall’inizo, quando la regina Juliane Marie insistette perché le porcellane reali dovessero essere marcate con un unico simbolo: le tre onde che rappresentavano le acque della Danimarca. Da allora la fabbrica reale si chiamò The Royal Danish Porcelain Factory, e più tardi Royal Copenhagen. porcellane conpenaghen tre onde
Paese pluralista e aperto mentalmente, la Danimarca fin dal 1800 ebbe tra i suoi artisti pittrici donne, un’anima femminile che si è consolidata e prosegue ancora oggi con un tocco del tutto originale per queste eleganti porcellane.
Oggi, nel terzo millennio, ancora ci sono grandissimi estimatori di questo nobile blu che eleva i nostri momenti del quotidiano rendendoli unici.
Per quelli che un tè è una vera cesura nel tempo e un’apparecchiatura è un messaggio d’amore.

Dove le trovate? Sulla strada al mercatino di Paolombini il sabato e la domenica.  royal-copenhagen-vase

Regalaci un sorriso!
0

A proposito dell'autore

Post correlati

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Resta aggiornato su storie, viaggi ed eventi... Sulla Strada