Tre golosità che trovate da domani al mercato di Piazza Mazzini.

DSC_0758.jpgAl banco del Trentino potrete assaggiare uno Strudel che non ha eguali a Roma, è un dolce tipico del Trentino Alto Adige, ma le sue origini sono Turche. I Turchi, infatti, che dominarono nel 1600 l’Ungheria, e preparavano un dolce di mele simile che si chiamava “baklawa”. Questa ricetta fu variata e trasformata dagli ungheresi nell’attuale strudel che prese piede in Austria. Gli Austriaci poi invasero la nostra bella Italia del Nord e almeno ne abbiamo beneficiato di questo delizioso dolce. Il Trentino Alto Adige è ormai depositario di questa preparazione che qui ha avuto notevole successo anche grazie alle numerose coltivazioni di mele presenti sul suo territorio che sono l’ingrediente fondamentale del ripieno di questo rotolo di pasta, assieme a uvetta, pinoli e cannella.

Seadas3.jpeg
Al banco dei Sapori di Sardegna trovate le Seadas. Le Seadas sono a base di semola rimacinata di grano duro, ricotta e miele di corbezzolo o castagno, a volte aromatizzate con agrumi come limone o arancia o menta. Ogni famiglia ha il suo modo di farle.

599413_CZLQKHWNB2WQAQHNRNUEADARG1XO45_dsc-8123_H185322_L.jpg
Al banco della Puglia trovate i gustosissimi taralli in moltissime specie diverse. Altro che patatine in busta! merendine piene di conservanti! Essendo un prodotto tipico pugliese, ne esistono un’infinità di varianti: ai semi di finocchio, al peperoncino, al carbone vegetale, alle cipolle, ecc. La base resta sempre la stessa: semola, olio extravergine di oliva e vino bianco.

Questi tre  favolosi prodotti  territorial li trovate domani, sabato e domenica a Piazza Mazzini. Dalle 9 alle 20.

Regalaci un sorriso!
0

A proposito dell'autore

Post correlati

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Resta aggiornato su storie, viaggi ed eventi... Sulla Strada