Nella Tuscia Viterbese, a pochi km Roma, inaugura un nuovo spazio sostenibile per corsi di cucina, incontri ed eventi enogastronomici: Food Bunker. Domani open day con degustazioni

La strada è la Cassia Veietana al Km 36,400. Proprio qui apre Food Bunker, la nuova scuola di formazione per appassionati di cucina e aspiranti chef,  tra Roma e Nepi, e presenta le sue aule a disposizione anche per incontri ed eventi tra professionisti e consumatori del mondo enogastronomico.

Il progetto si deve a Stefano De Vincenti, giovane e visionario imprenditore che ha trasformato un capannone industriale in uno spazio di grande atmosfera dal design inconfondibile.

“Grazie al nostro corpo docenti formato da chef e pasticceri di grande esperienzaspiega De Vincenti – Food Bunker propone corsi di formazione amatoriali e corsi di specializzazione per tutti coloro che desiderano intraprendere la carriera di cuoco: Food Bunker vuole essere un luogo aperto, che si rivolge a chiunque ami la cucina”.

Il progetto didattico, unito all’utilizzo delle più moderne attrezzature grazie ai numerosi partner tecnici coinvolti, punta dunque a coltivare passioni e talenti, volendo trasmettere non solo tecniche e saperi, ma anche un approccio responsabile e sano nei confronti del cibo e dei metodi di lavorazione. In calendario si alterneranno ampi cicli di lezioni tematiche di base, come il corso di cucina con lo chef Salvo Cravero e quello di pasticceria con il maestro Salvo Leanza, e corsi intensivi della durata di uno, due o tre giorni: tra i docenti già confermati troviamo Paolo Trippini (Ristorante Trippini a Civitella del Lago e La Badia a Orvieto) e i pasticceri Omar Busi e Luca Mannori. I temi spazieranno dai primi della tradizione romana alla cottura a bassa temperatura, dai secondi di carne bianca e rossa, passando dalla colazione classica e di tendenza, le confetture e la pralineria.

Food Bunker è stato progettato seguendo una logica di eco-sostenibilità a 360°. Gli originali arredi nell’aula magna e negli spazi outdoor, sono realizzati grazie all’utilizzo di pallet di riciclo; tavole e condutture da cantiere arricchiscono le pareti espositive, dando un tocco industrial all’ambiente, che rimane caldo e accogliente, pur nella sua modernità. L’illuminazione è tutta a Led, così da garantire un notevole risparmio energetico.

La sera lo stesso spazio è stato progettato per mutare la sua veste in una vera e propria sala di ristorante dove saranno organizzate cene, degustazioni ed eventi a tema.

A tutti coloro che vorranno partecipare alle numerose attività Food Bunker mette a disposizione un’ampia gamma di servizi tra cui le navette per il trasferimento da Roma; inoltre, una confortevole villa foresteria di proprietà della famiglia De Vincenti è pronta ad accogliere ospiti e corsisti per garantire loro una piacevole permanenza.

Domenica 14 è prevista un Open Day per il pubblico con workshop e cookingshow gratuiti.

Regalaci un sorriso!
0

A proposito dell'autore

Post correlati

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Resta aggiornato su storie, viaggi ed eventi... Sulla Strada