Sono passati da lui i ciuffi cotonati da Elvis e le basette degli impiegati, stile geometra Calboni, poi le grandi sculture asimmetriche degli anni ottanta e gli sparati al gel degli anni novanta. Oggi, macchinetta alla mano, si fanno “bocce” e si curano barbe. Ma lui, Tullio, sempre lì è rimasto, per cinquanta anni, in Via Ercole Bombelli 6.

C’è scritto “Salone” sull’insegna, cambiata come le pettinature. Tullio invece no, alza la serranda e aspetta amici. Quasi nessuno se n’è accorto che sta lì da 50 anni, se non fosse che una mattina, chi va al bar #SullaStrada si trova  il caffè pagato. “E Tullio che festeggia 50 anni di attività” spiega il barista agli avventori del quartiere.

Ha iniziato a lavorare a 12 anni ma è approdato qui che ne aveva 21. Lavorava al Trullo, ma non gli piaceva il locale, così tornato dal militare ha cominciato a lavorare da un’altra parte fino ad arrivare qui, come lavorante. Dopo dieci anni il titolare lo ha preso in società, e dopo altri dieci anni, Tullio ha rilevato il negozio.

I tempi più belli: qualche anno fa, prima dell’era digitale. “La mattina ci si svegliava e si andava dal barbiere, anche senza usufruirne”. Era un luogo di presa in giro per la vittoria della Lazio, della Roma e per le consuete polemiche sull’arbitraggio per la Juve. Il salotto era completo soprattutto se c’era un outsider, che so, uno della Fiorentina o del Palermo, eletto naturale giudice su eventuali rigori delle romane. Poi la politica “di quella si parla ancora adesso”. Perché a Roma, la politica, anche la “non  politica”, è un argomento inevitabile. Come le barbe. “Ora ce l’hanno tutti questa barba, troppi, anche chi non se la può permettere; siamo uguali, omologati”.

E le rasature a “boccia” pure, sembrano non piacere a Tullio, “non danno nessuna soddisfazione”. Per fortuna ci sono i vecchi amici, che passano tutte le mattine anche solo per salutare, commentare i fatti del giorno. Loro sì che un taglio ad arte lo sanno riconoscere, insieme all’ottima compagnia.

Regalaci un sorriso!
0

A proposito dell'autore

Post correlati

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Resta aggiornato su storie, viaggi ed eventi... Sulla Strada