pizza-fritta-960x639Ma perché una città di mare come Napoli ha una ricetta che si chiama la Montanara?

E’ una storia che affonda le radici nel nostro passato di pastori e contadini. Evoca l’era della transumanza, quando dalle montagne si scendeva a valle per trovare nuovi pascoli per le greggi.

Molti cibi di strada preservati fino ad oggi, nascono appunto da questa tradizione antica.

Chi partiva portava con se facilmente farina e acqua con cui prepare l’impasto base della pizza con il suo lievito madre naturale. Così la sera, non avendo a disposizione il forno, la friggeva nell’olio aggiungendo gli ingredienti freschi che trovava in loco. E quali ingredienti migliori del pomodoro San Marzano, della mozzarelle e del basilico si possono trovare a Napoli?

Una variante con caciocavallo podalico ( da latte di mucca podalica, quella bianca con le zampe in fondo grigie) si trova alle falde del Gargano.

Se volete assaggiarne una veramente buona, dovete provarla cotta la momento allo Gnam! Festival del Cibo di Strada, allo stand Campano.

 

Regalaci un sorriso!
0

A proposito dell'autore

Post correlati

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Resta aggiornato su storie, viaggi ed eventi... Sulla Strada