Una conferma che viene anche dalla ricerca Coldiretti: il mercatino tradizionale nel 2015 resta il modo migliore per fare shopping passeggiando con i cani e con i bambini. L’aria frizzante dell’inverno al posto dei mega parcheggi chiusi, i cavallucci delle giostrine invece dei videogiochi, le piccole aziende italiane di altissima qualità invece che le multinazionali.

Il vero mercatino artigianale di Natale con tutte le caratteristiche del vintage e della tradizione: Passeggiate di Natale fino al 27 dicembre, all’angolo tra via Dell’Oceano Pacifico e Via della Grande Muraglia, aperto tutti i giorni dalle 10.00 alle 19.00 nei feriali, e dalle 9.00 alle 20.00 nei week end, riscopre le nostre radici.
Quasi 6 italiani su 10 (59%) frequenteranno i tradizionali mercatini di Natale secondo una ricerca di Coldiretti presentata in questi giorni. Sarà stata questa la fortuna di Passeggiate Di Natale, che sta ricevendo migliaia di visite, anche di turisti in arrivo a Roma. E’ la prima volta che in una zona moderna e piena di grattacieli come l’Eur abbiamo un mercatino natalizio in cui arrivano anche i turisti. Un fenomeno che forse ha le sue ragioni nella caratterizzazione artigianale e nell’accurata scelta degli espositori Made in Italy.
Secondo la ricerca di Coldiretti gli italiani modificano le priorità di spesa, ma scelgono anche con più attenzione i luoghi dove trascorrere il tempo libero o effettuare gli acquisti per i regali. “Il budget del periodo di Natale/CFracassaapodanno quest’anno – sottolinea la Coldiretti – sarà destinato per il 34% all’acquisto di cibo e bevande che rappresenta di gran lunga la prima voce di spesa”.
A Passeggiate di Natale ci sono stand per Abruzzo dove Fracassa presenta la ventricina, la porchetta al miele di acacia, salame al tartufo o alla vinaccia, mentre al Trentinopoint si trova la polenta di mais rosso della Val di Non, il fiocco alla birra artigianale, la mortandela (presidio Slow Food), gli strudel, e vini di fama mondiale.

_MG_3820

Completano il quadro i sapori della Puglia, con taralli di ogni tipo, conserve di prodotti della terra andriana, caciocavallo di latte di mucca podalica di diversa stagionatura, burrate e mozzarelle, e poi la Sardegna con i sui pani carasau, il suo pecorino, i torroni, la Sicilia con i suoi dolci tipici dalla cassata ai panettoni al pistacchio siciliapanettoni al pistacchio .

Il 17% di persone che acquistano regali artigianali non enogastronomici trovano qui il vero prodotto fatto a mano. La leader indiscussa del cucito, Antonella De Tomassi, con una sua rivista in edicola (le Idee Creative di Antonella) presenta dei veri capolavori per la casa.


Il metallo e il cuoio sono forgiato davanti a voi negli stand di bigiotteria e accessori.
Uno dei banchi storici dei presepi di piazza Navona ha riscosso qui un successo senza precedenti. Una fila di 50 persone, in media, solo per ammirare i decori d’altri tempi, gli antichi meccanismi che fanno girare i mulini, ma anche gli uccellini, le ballerine, gli angeli, per l’albero di Natale, e la tradizionale scopa scacciaguai dei romani.

Everywhere
Per l’abbigliamento trovate ugualmente la massima scelta. Sabato 12 e domenica 13 dicembre ritorna Food & Fashion sulle ruote. Ospitate da Passeggiate Di Natale troverete: Ape Baratto direttamente da Testaccio con i suoi grandi marchi italiani, Everywhere con il suo stile colorato e fantasioso, Jolecreo con i suoi accessori nati ridando vita a ciò che rimane inutilizzato nelle grandi sartorie della moda, Le Nas Nas la boutique creativa, Beejeaux con i suoi monili di pietre dure e Stile alle formeborse in pelle artigianali esposte sulla fiammante ape d’epoca del 1975, e infine Stile alle Forme per ridare gioia a tutte le donne curvy con abiti studiati per chi non ha perso la gioia di vivere acquisendo qualche chilo in più.
Per coloro che non vogliono farsi mancare uno spuntino durante lo shopping, a parte i banchi fissi con sapori tradizionali, troveremo diverse api con street food tra cui SorPasto dalle memorabili polpette e panini della tradizione laziale.
Insomma Passeggiate Di Natale sublima il concetto di mercatino perché rappresenta un modo tutto italiano di rilassarsi e fare acquisti uscendo dalle offerte standardizzate. Secondo Coldiretti il 43% di coloro che vanno a un mercato natalizio farà acquisti sia di prodotti enogastronomici, ma anche di decori, di oggetti artigianali (a Passeggiate Di Natale se ne trovano di diversi tipi, dal ricamo fiorentino, ai giocattoli antichi, ai carrillon).

carrillon grandi
La forte antitesi al consumo globalizzato viene rammentata anche nell’animazione dell’Acchiappafeste che nella casetta di Babbo Natale vi accoglie per scrivere la letterina e consegnarla direttamente a lui. albero happy Xmas War is overNella casetta l’albero intitolato a John Lennon: Happy Xmas. War is Over si è riempito in queste settimane di centinaia di messaggi, poesie, lettere amore, preghiere, e anche qualche desiderio spiritoso per il 2016.
Se ai visitatori piace potranno condividere la gioia di questa iniziativa sulla pagina facebook, come hanno fatto i bambini truccati da Guido Ambrosini.

Facebook: sullastradaEventi

Regalaci un sorriso!
0

A proposito dell'autore

Post correlati

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Resta aggiornato su storie, viaggi ed eventi... Sulla Strada